Recensione Kindle 2019 (10 genarezione)

Recensione Kindle 2019 (10th)

Dopo settimane passate a decidere se e quale Kindle comprare, ho optato per l’acquisto della versione base in quanto ero molto sfiducioso riguardo la lettura su dispositivi digitali (parlando chiaramente la lettura su carta rimane sempre imbattibile).

📦 CONFEZIONE

Il dispositivo arriva in un semplicissimo (e piccolo) scatolino azzurro con all’interno l’ebook reader, un cavetto micro usb e i vari manuali. Si tratta pertanto di un packaging molto minimale ma, a questo prezzo, non si poteva sperare di più.

🛠️ COSTRUZIONE E CARATTERISTICHE

Nonostante il kindle sia realizzato totalmente in plastica (relativamente economica), la cura nell’assemblaggio è più che evidente: a differenza di alcuni tablet super economici, il display risulta essere ben attaccato alla scocca impedendo così infiltrazioni di polvere (vi ricordo che NON è dotato di alcuna certificazione IP!), il tasto di accensione sembra ottimo (non si è mai incastrato/bloccato) così come anche la sagomatura del foro di ricarica. Inoltre, a fianco del foro di ricarica, è presente un piccolo led di stato.

 La scelta di utilizzare la plastica dura come materiale delle scocche si è rivelata un’arma a doppio taglio: è vero che utilizzare questa tipologia di plastica dura ha contribuito ad abbassare il prezzo e il peso del dispositivo ma, il kindle, risulta essere molto scivoloso pertanto è quasi d’obbligo l’acquisto di una cover. 

La scocca sorregge un display e-ink di 6″ , completamente opaco (come tutti gli e-ink) ottimo anche per letture sotto luci molto forti e dirette. Lo stesso display presenta una densità di 167 pixel per pollice che, sulla carta, rappresenta la vera differenza col fratello maggiore (paperwhite): effettivamente avvicinandosi di molto allo schermo, si nota che i caratteri NON sono super definiti ma, nonostante ciò, la lettura risulta essere comunque perfetta in quanto, a condizioni normali, difficilmente noterete la leggera sgranatura dei caratteri. Se non avete mai avuto a che fare con un display e-ink, inizialmente potrebbe darvi un po fastidio alla vista in quanto lo schermo continuerà ad aggiornarsi (in senso di refresh rate) praticamente ad ogni tap (per qualche millisecondo lo schermo diventa nero). Nonostante ciò lo schermo risulta essere molto sensibile al touch e abbastanza reattivo (in termini di reattività, il dispositivo in generale non è nulla di eccezionale).

 

 La più grande novità di questo kindle è la retroilluminazione (luce frontale) a 4 led (come quella del paperwhite tranne che quest’ultimo è dotato di 5 led) che è veramente ottima per leggere di notte e non stanca minimamente gli occhi. Purtroppo non è presente alcun sensore di luminosità pertanto bisogna regolarla manualmente.

Al di sotto dello schermo è presente una memoria da 8 gb (ATTENZIONE: Amazon riporta che il kindle 10th -2019- è dotato di 4gb di memoria, ma andando nelle impostazione del mio dispositivo risultano essere liberi 6,02 gb pertanto deduco che il dispositivo è dotato di 8gb di memoria e NON di 4gb) che permette di archiviare migliaia di libri (vi ricordo che è interfacciabile con il cloud amazon pertanto la memoria fisica non è proprio un limite); un banco di RAM da 512 Mb, un processore NXP 6SLL da 1GHz (causa principale della relativa lentezza del dispositivo) e un’ottima batteria da 1040 mAh che dura poco meno di una 1 settimana.

 Inoltre, l’ebook reader di amazon è dotato di connettività wi-fi e bluetooth infatti è possibile collegarci una cassa esterna per ascoltare gli audio-libri da audible. Punto a favore sono sicuramente il peso irrisorio (circa 170g) e le dimensioni ridotte.

📱SOFTWARE

Non posso dire che il lato software mi abbia convinto totalmente: personalmente ho trovato l’intera interfaccia un pò scomoda e poco intuitiva. Basti pensare al metodo per comprare i vari e-book: facilmente ci si perde nelle varie categorie delle store (per non parlare della confusione che si crea tra lo store classico e quello di Kindle Unlimited) che risulta essere ancora troppo articolato (consiglio infatti di comprare gli e-book su pc e poi trasferirli) ; così come la schermata iniziale che non è personalizzabile. 

 

 

Il menu delle impostazioni invece sembra essere ben organizzato e sistemato. Ottimi anche i comandi durante la lettura che risultano essere molto user-friendly (come per esempio impostare un segnalibro o la possibilità di trovare alcune parole sul dizionario).

 Il kindle inoltre offre all’utente la possibilità di navigare in rete (inutilizzabile) come per un qualunque tablet e la possibilità di sfogliare il catalogo amazon (non solo libri ma l’intero catalogo!). Personalmente non ho mai utilizzato queste funzioni in quanto le ritengo molto scomode su un dispositivo del genere.

 Sinceramente NON mi sento di criticare completamente il reparto software perchè in compenso queste mancanze sono trascurabili e facilmente aggiustabili tramite un aggiornamento software.

🟢CONSIDERAZIONI FINALI

Concludendo penso che il kindle 2019 (versione base) sia un ottimo dispositivo, indicato soprattutto a chi non ha mai avuto a che fare con degli e-book reader in quanto un neofita difficilmente si renderà conto delle sue mancanze. 

Mancanze che effettivamente ci sono ( realizzato totalmente in plastica, processore non velocissimo, densità dei pixel non eccellente (167 ppi)…) ma che sono giustificate dal basso costo del dispositivo.

 Naturalmente non aspettativi un’esperienza di lettura simile a quella su carta in quanto credo che l’antico metodo sia imbattibile ma, nonostante ciò, devo ammettere che la lettura risulta essere più che buona, di gran lunga migliore a quella su smartphone o tablet (o di qualunque altro dispositivo NON dotato di display e-Ink).

Ti ricordo che puoi trovare la recensione anche qui!

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments