Netflix bloccherà la condivisione degli account?

Netflix bloccherà la condivisione degli account?

Nelle ultime ore si sta diffondendo la voce che Netflix abbia deciso di bloccare la condivisione degli account con persone estranee.
Sappiamo fin troppo bene che la maggior parte dei possessori di un account Netflix, per ridurre drasticamente il prezzo dell’abbonamento abbia deciso di condividere il proprio account con amici o anche estranei, dividendo la quota mensile.
 
Nonostante gli stessi Termini di Netflix vietino la condivisione dell’account con persone estranee al proprio nucleo domestico, il servizio di streaming non ha mai effettuato controlli a riguardo pertanto finora si è potuto condividere l’account praticamente con chiunque.
 
 

“Il servizio Netflix e qualsiasi contenuto visualizzato attraverso il servizio sono destinati esclusivamente ad un uso personale e non commerciale e non possono essere condivisi con persone al di fuori del tuo nucleo domestico. Durante la vigenza del tuo abbonamento Netflix, ti concediamo un diritto limitato, non esclusivo e non trasferibile di accedere al servizio Netflix e visualizzare contenuti Netflix. Salvo quanto sopra, nessun altro diritto, titolo o interesse ti sarà trasferito. Accetti di non utilizzare il servizio per proiezioni pubbliche.”

Purtroppo sembra che tutto questo abbia i giorni contati anche se, da quanto dichiarato da Netflix stessa, per il momento il blocco è totalmente casuale e soprattutto in fase di test.
 
Finora, solamente a pochi utenti (sia italiani che meno), è apparso il messaggio: “Se non vivi con il titolare dell’account, ti serve un tuo account per continuare a guardare Netflix. È il tuo account? Ti invieremo un codice di verifica.”
Ancora non si sa con quale criterio venga visualizzato il messaggio e quale tecnologia Netflix abbia deciso di usare per verificare se effettivamente gli utenti aventi lo stesso account facciano parte dello stesso nucleo domestico (per quanto sia possibile questa verifica).
 
A questo punto sorge un altro piccolo problemino: se la piattaforma decidesse di utilizzare gli indirizzi IP per effettuare tale verifica (che a questo punto non sarebbe una reale verifica), coloro che usano le VPN per accedere al catalogo esteso o ai cataloghi esteri (seppure facciano parte dello stesso nucleo domestico), si troveranno automaticamente buttati fuori.
 
Ma, da come si può dedurre, la limitazione imposta da Netflix consiste in una semplicissima verifica 2FA tramite messaggio: il titolare dell’account dovrebbe ricevere un codice e confermare l’accesso alla piattaforma per il suo profilo. Lo stesso dovranno fare gli altri membri.
Il codice però, può benissimo essere inviato agli altri componenti del gruppo (anche estranei al nucleo familiare) tramite un semplicissimo messaggio Whatsapp.
Quindi nell’atto pratico, di che limitazione si tratta?
 
Probabilmente l’azienda si muoverà per ridurre fenomeni di oversharing ovvero quando la condivisione è massiccia e supera il numero di utenti consentiti. Ma, ancora nulla è certo.
 
Purtroppo le informazioni fornite dalla piattaforma sono ancora troppo poche per rispondere a questa domanda. Non ci resta che attendere ulteriori chiarimenti.
Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo!

Emanuele

Ciao, mi chiamo Emanuele e sono un ragazzo appassionato di cinema, fumetti e tecnologia! Ho creato questo piccolo sito web, con l'intento di poter diffondere a tutti le mie passioni. Stay tuned!

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments