Evento Apple 15 settembre 2020: ecco tutte le novità in arrivo!

Evento Apple 15 settembre 2020: ecco tutte le novità in arrivo!

Per tutti gli appassionati di tecnologia ma soprattutto per gli amanti della mela, gli eventi apple sono un tappa fissa, degli eventi affascinanti, da non perdere assolutamente.
Questa volta però non ci troviamo nello Steve Jobs Thetre, bensì in un’area innovativa, completamente virtuale e priva di pubblico (prevedibile). A presentare il nuovo evento Apple, iniziato in diretta streaming alle 18.30 di ieri (15 settembre 2020) sul sito proprietario, vi è il mitico e immancabile CEO Tim Cook che inizia la presentazione con il classico: “Good morning and Welcome!”
In particolare, durante l’evento della durata di circa 1h (meno rispetto agli eventi precedenti), sono stati presentati:
 
Quindi NIENTE iphone 12… ma d’altro canto, l’azienda di Cupertino, già l’aveva comunicato tramite il CFO Luca Maestri, dicendo che l’uscita dei nuovi iphone sarebbe stata posticipata di qualche settimana.
 

Apple Watch serie 6

L’apple watch, presentato la prima volta nel 2015, è stato lo smartwatch più venduto e apprezzato dagli utenti. Questa volta ritorna sul mercato puntando il tutto per tutto nella salute e il fitness (e il covid).
Lo smartwatch di 6° generazione. di casa Apple infatti, è dotato di un saturimetro, un innovativo sensore infrarossi in grado di misurare il livello dell’ossigeno nel sangue in soli 15 secondi. Novità non da poco, considerando il periodo attuale e la remota possibilità di poter capire se si ha il covid semplicemente con un orologio (il covid infatti porta una diminuzione dell’ossigeno nel sangue).
Sensore che dovrebbe essere (almeno sulla carta) molto preciso (quanto un saturimetro medico) grazie alla collaborazione con varie università ed esperti nel settore.
 
Per quanto riguarda il processore, il vecchio s5 SiP viene sostituito col nuovissimo s6 SiP (basato sull’ A13 bionic di iphone 11) che, oltre al chip wireless W3, presenta anche il chip U1 (Ultra Wideband) che abbiamo già visto negli iphone 11 e che garantisce una localizzazione spaziale nettamente superiore al semplice bluetooth.
 
Vengono presentati anche nuovi cinturini, in particolare un modello a banda elastica (solo loop), sia in silicone che in yarn.
 
Novità anche per quanto riguarda i quadranti (watch faces) che diventano adattabili alle varie esigenze quotidiane, dallo sport al lavoro.
 
Una nuova funzionalità chiamata handwash time” si attiva automaticamente quando si lavano le mani e imposta un timer a riguardo per invogliare l’utente a sciacquare le mani per almeno 20 secondi (secondo direttive OMS).
 
Personalmente la novità più grande è stata la presentazione della funzionalità “Family Setup“. Ora infatti, anche chi non possiede un iphone può utilizzare lo smartwatch ( ⚠️ attenzione però, per configurare l’orologio occorre comunque avere un iphone, petanto almeno 1 membro della famiglia deve avere lo smartphone della mela con cui gestire tutti i watch). Funzionalità ideale per i bambini/ragazzi in quanto, i genitori possono conoscere la loro posizione in tempo reale e, inoltre, possono monitore chiamate e messaggi. Funzionalità che si adatta perfettamente anche agli anziani in quanto, grazie al sensore di cadute e al sensore per ECG, è possibile monitorare la salute dei nostri cari a distanza.
 
L’apple Watch serie 6 sarà disponibile in pre-order già da adesso nelle solite 2 versioni e in aggiunta la colorazione Product (red):
 
  • GPS da 439€
  • GPS + CELLULAR da 539€

Lo trovi qui.

 

Apple Watch SE

Come per l’avvento dell’iphone SE, l’azienda di Cupertino ha deciso di lanciare un Apple Watch che si adatti alle tasche di tutti: ecco l’Apple watch SE, il watch economico. In sostanza, il watch SE si presenta come una rivisitazione dell’apple watch serie 4 ma, a differenza di quest’ultimo, presenta un processore di penultima generazione (s5 SiP) e guadagna l’aggiunta dell’altimetro.
Non mancano sensori come giroscopio, accelerometro, il rilevamento di cadute e l’app per le chiamate d’emergenza (è ottimo quindi anche per gli anziani).
Mancano invece la possibilità di registrare ECG e la misurazione dell’ossigeno nel sangue, feature disponibili solamente per il top di gamma. Disponibile, anche in questo caso, il nuovissimo cinturino “solo loop” e la funzionalità “Family Setup“. Rilasciato in 2 versioni:
 
  • GPS da 309€
  • GPS + CELLULAR da 359€

Lo trovi qui.

Ipad 2020 (8th generazione)

Tim Cook afferma: “Da ben 10 anni dalla sua prima uscita, l’ipad è rimasto in cima alla classifiche dei migliori tablet (e dei più venduti) in commercio ogni singolo anno”. Effettivamente l’ipad, fin dalla sua nascita, ha affascianto moltissimi utanti i quali, per la prima volta, si sono trovati davanti un pseudo-computer targato Apple.
Le novità introdotte nella linea economica degli ipad sono (molto) poche: il vecchio A10 fusion (presente su iphone 7) è stato rimpiazzato con il precedente A12 bionic con neural engine. Si tratta di un bel passo in avanti considerando che l’ultimo ipad pro è dotato di un chip A12Z bionic. Inoltre il nuovo ipad 2020 è compatibile con la smart keybord di apple e altre alternative dotate anche di trackpad (durante la presentazione sono state mostrate un paio di tastiere logitech). Per il resto rimane identico alla generazione precedente, anche i prezzi:
 
  • WIFI: 389€ per la versione 32gb, 489€ per la versione 128gb (purtroppo niente 64!).
  • WIFI + CELLULAR  529€ per la versione 32gb, 629€ per la versione da 128gb.

Lo trovi qui.

 

Ipad Air 2020 (4th generazione)

A differenza dei modelli economici e dei pro della lineup ipad, i modelli Air, non si sono mai contraddistinti all’interno del catalogo della mela. Gli ipad air infatti (finora) erano troppo simili ai modelli base (cambiava solo il processore e lo schermo). Ad apple però occorreva un iPad intermedio, la giusta via di mezzo fra i modelli pro e quelli base: ecco, finalmente quest’anno possiamo parlare di Apple Ipad Air, il vero Air! 
 
Presentato con un design nuovo (molto colorato e pulito), ispirato ai modelli più costosi, credo proprio che il modello intermedio abbia già fatto breccia nel cuore degli appassionati.
 
Le principali novità riguardano il processore: troviamo infatti il nuovissimo A14, dichiara Tim: “il processore più potente mai creato dalla nostra azienda. Grazie al processo produttivo a 5nm, il processore contiene ben 11.8 miliardi di transistor che garantiscono performance del 40% superiori ai precedenti processori a 7nm”. Si tratta di un processore exa-core (6-core) dotato di neural engine che, affiancato a una GPU 4-core, dovrebbe garantire il 40% in termini di prestazioni e il 30% in più in performance grafiche;  (un classico ormai), il touch Id nel tasto (minuscolo) di accensione posto nella parte alta del dispositivo (la feature più interessante… magari nei prossimi iphone -non quelli di quest’anno sia chiaro- vedremo il touch id sotto il display?) , l’ingresso USB-C (finalmente) che garantisce velocità di trasferimento fino a 5 Gbs e un nuovo display da 10.9″ Liquid Retina con True tone (contro il 10.5″ retina true tone del modello precedente) con la medesima densità di pixel (264 ppi).
La vecchia fotocamera (il sensore) da 8MP viene sostituito da un nuovo sensore stabilizzato da 12 MP, dotato di un diaframma di f1.8 (foto più luminose dei modelli precedenti) e smart HDR, che permette di registrare video fino in 4k 60fps e slo-motion fino a 240fps.
Qualche altra novità riguarda la compatibilità con gli accessori ufficiali: proprio come i modelli pro, ora gli iPad air sono compatibili con l’apple pencil di 2 generazione (con attacco magnetico naturalmente) e con la magic keybord, presentata ad inizio 2020.
Altra novità riguarda i colori: il nuovo ipad air di 4 generazione è disponibile in 2 nuove fantastiche colorazioni:, verde e celeste
Il modello air ha fatto un grandissimo passo in avanti quest’anno, riuscendo a ritagliarsi un bello spazio nel catalogo apple, soprattutto grazie al nuovissimo processore che come ha dichiarato Tim Cook, “garantisce prestazioni superiori agli iPad Pro“.
Le varianti al lancio rimangono pressoché simili a quelle passate ma non il prezzo:
 
  • WIFI: da 669€ per il modello 64gb; da 839€ per il modello da 256gb.
  • WIFI + CELLULAR: da 809€ in taglio 64gb; 979€ nel taglio da 256gb.

Lo trovi qui.

 

Passiamo ora al lato software.

 

Scribble

I nuovi iPad, in accoppiata alla pencil, saranno dotati di una nuovissima, interessante e utile funzione chiamata “Scribble“. Scribble è un’applicativo che permette di trascrivere in caratteri quello che si scrive con la pencil. Se per esempio scrivessimo “Ciao” in corsivo con la nostra Apple Pencil, automaticamente il testo (scritto a mano) sarà convertito in testo digitale.

Si tratta quindi di una funzione che molti utenti aspettavano ormai da anni. in quanto rende la penna uno strumento più utile e versatile … finalmente eccola!

 

Fitness+

Come ho già accennato nel paragrafo dedicato agli Apple Watch, l’azienda di Steve Jobs sembra orientarsi sempre di più verso il lato fitness e salute.
 
Dopo aver implementato vari sensori di tipo “medico”, non restava che sviluppare delle app apposite che si integrassero alla perfezione ai vari sensori utilizzati. Una di queste è Fitness+, un’app sotto forma di abbonamento (che come dice il nome) adatta a tutti coloro che voglio praticare esercizi fisici senza frequentare palestre.
 
E’ possibile scegliere vari workout (create da coach professionisti) in base ai muscoli che si vogliono allenare oppure scegliendo la disciplina che si vuole praticare (Yoga, Mindfulness, cardio….) e tenere sotto controllo, per tutta la durata dell’allenamento, i vari timer, il battito cardiaco e le calorie bruciate.
 
Inoltre, l’app dovrebbe integrarsi ad Apple Music pertanto, chi possiede un’abbonamento, può ascoltare la musica durante l’allenamento e/o salvare le playlist di Fitness+ in apple music. E’ possibile sottoscrivere 2 tipologie di abbonamenti ma, per acquista un nuovo Apple Watch, 3 mesi sono in omaggio
 
  • Mensile: 9.99€ al mese
  • Annuale: 79,99€ all’anno

Più info qui.

 

Apple One

Apple One è un nuovissimo servizio destinato a chi possiede più abbonamenti della mela. Chi ha la necessità di sottoscrivere più abbonamenti Apple, può affidarsi al nuovo servizio “One”, un abbonamento only-in-one che permette di avere i vari servizi della mela a un prezzo vantaggioso.
Tra i servizi presenti troviamo: Music, iCloud, il neonato Fitness+, News, Arcade e Tv+. L’abbonamento only-in-one è stato lanciato in 3 versioni:
 
  • Individual: 14,95€ al mese; include: Music, Tv+, Arcade, e 50gb di spazio iCloud,
  • Family: 19,95€ al mese; include gli stessi servizi del piano “Individual” ma è possibile condividerlo con i membri della famiglia per dividere le spese.
  • Premier: 29,95€ al mese (condivisibile come il piano “Premier”); include: Music, Tv+, Arcade,  2tb di spazio iCloud, News+, Fitness+. L’arrivo in Italia è previsto entro la fine dell’anno.

Più info qui.

Purtroppo non sono stati rilasciati gli abbonamenti in forma annuale pertanto valutate bene se sottoscriverlo o meno… Naturalmente è presente la prova gratuita di 30 giorni che potrebbe aiutarvi a decidere.
 
Prima di concludere l’evento e salutare gli appassionati, Tim Cook, ci ha colto alla sprovvista con una novità inaspettata: la possibilità di scaricare ios 14 già ora! Secondo i vari rumor usciti in rete qualche settimana fa, il nuovo aggiornamento degli iPhone sarebbe dovuto uscire in modalità Beta (così come gli aggiornamenti precedenti)… ma a quanto pare è stata già rilasciata la versione RC (stabile) del software!
Se fossi in voi darei uno sguardo alle impostazioni dell’iphone!
 
 

Cosa ne pensate di questo evento di lancio? Vi è piaciuto? Fatecelo sapere scrivendo un commento qui sotto!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solve : *
12 + 17 =